Gioco a Premio dell’Ais nella Manica Lunga del Castello di Casle Monferrato

Blind Tasting guidata con intruso/i

In palio: una cena per due nel Monferrao

A tu per tu col vigneron propone Gabiano doc e Rubino di Cantavenna doc

**************

Proseguono questo fine settimana gli appuntamenti enoico-culturali al Castello di Casale Monferrato, con due nuove proposte messe a punto dall’Associazione Italiana Sommelier (AIS) di Casale Monferrato e dal Consorzio di tutela vini Colline del Monferrato Casalese, nell’ambito della Festa del Vino.

Si parte domani, sabato 23 settembre (ore 19,15) nella Manica Lunga del Castello, con la degustazione guidata “Cosa c’è nel calice?”, una blind tasting a premio con i vini dei produttori monferrini soci del Consorzio. Tra loro, uno o più “intrusi”….

Alla cieca verranno degustate 6 etichette selezionate dai sommelier Ais e dagli stessi narrate per descrittori e indicatori utili ad individuare: denominazione, annata e produttore. In premio, una cena per due persone presso una struttura ricettiva del territorio, offerto dal Comune di Casale Monferrato. Posti limitati. Prenotazione necessaria: info@vinimonferratocasalese.it – 340 9443635 (solo whatsapp). Quota di partecipazione: euro 20.

Domenica 24 settembre, alle ore 17, poi, tornerà “A tu per tu col vigneron”, un viaggio sensoriale negli areali del Rubino di Cantavenna doc e di Gabiano doc, due tra le più piccole doc italiane, allietato dallo story telling dei produttori.

Il Rubino di Cantavenna è un vino rosso prodotto nei Comuni di Gabiano, Moncestino, Villamiroglio e Camino, quest’ultimo, limitatamente al territorio di Caste San Pietro. I produttori sono 5 e la produzione 2022 è stata di 103 ettolitri, mentre l’imbottigliato di 9.743 bottiglie. La base ampelografica e in prevalenza di Barbera e, in parte, di Grignolino e Freisa da soli o congiuntamente. Il suo colore è rosso rubino con possibili riflessi granata maggiormente accentuati con l’invecchiamento. Al naso sono nitidi i sentori fruttati, in particolare i frutti rossi, accompagnati da note eteree e speziate. In bocca racconta una bella struttura accompagnata, spesso, da buona acidità e da tannini composti che ne favoriscono la serbevolezza.

Anche il Gabiano è un vino rosso di bella prestanza e longevità prodotto sulle colline di Gabiano e di Moncestino, al 90/95% di uva Barbera. I produttori sono 2 e gli ettolitri prodotti nel 2022 sono stati 60, con un imbottigliato di 740 bottiglie. Il profumo è decisamente floreale e fruttato, con note che ricordano i frutti rossi e le loro confetture, per poi gradatamente acquisire sottili note eteree e speziate. Nella versione Riserva, risulta più complesso e strutturato con profumo ampio e avvolgente. Il sapore, pieno e secco, racconta un vino elegante e sapido, capace di una lunga resistenza nel tempo.

L’appuntamento è all’interno dell’Enoteca Regionale del Monferrato nel Castello di Casale Monferrato. Ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili. Non occorre la prenotazione.

Condividi Notizia

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email