LA TRADIZIONE ENOLOGICA CASALESE

Grignolino del Monferrato casalese Doc

Fresco ed elegante

Uva: Grignolino 100% o Grignolino 90% e Freisa 10%

Colore: rosso rubino con riflessi aranciati

Profumo: vinoso, fresco, persistente con nota di arachide

Sapore: asciutto elegante con fondo amarognolo

Gradazione: minimo 11°

Invecchiamento: da 1 a 2 anni

Grignolino Storico: da 3 a 6 anni

Vitigno: autoctono tipicamente monferrino e astigiano

Vino: un grande vino da tutto pasto va servito fresco di cantina tra i 14 e i 16°

Abbinamenti: ideale con insaccati, arrosti e umidi, fritto misto piemontese e con piatti in fricassea e a base di uova

Barbera del Monferrato Superiore Docg

Un grande vino da tutto pasto

Uva: Barbera: minimo 85%
Freisa, Grignolino e Dolcetto, da soli o congiuntamente: massimo 15%

Colore: rosso rubino tendente al granato con l’età

Profumo: vinoso, molto marcato, talvolta con note di frutta rossa matura, vaniglia e tabacco

Sapore: pieno e morbido, su fondo amarognolo e senza spigolosità

Gradazione: 13,00% vol; per la “Barbera del Monferrato superiore” con indicazione di “vigna”: 13,00% vol;

Invecchiamento:  da 7 anni in su

Vitigno: autoctono prevalentemente prodotto tra Alessandria e Asti con produzioni parziali anche nel cuneese

Vino: un grande vino da tutto pasto va servito a temperatura ambiente

Abbinamenti: con i piatti tipici della tradizione piemontese tra cui carni bianche e rosse, paste, ragout, risotti, formaggi di media stagionatura o erborinati e bagna cauda

Rubino di Cantavenna Doc

Elegante e Armonico

Uva: Barbera dal 75 al 90%; Grignolino e/o Freisa fino a un massimo del 25%

Colore: rosso rubino 

Profumo: tipico, con note primarie di frutta rossa e un sottofondo di spezie, cuoio e tabacco

Sapore: morbido ed armonico, di buona persistenza

Terroir: Terreni calcarei, di composizione franco-limosa su cui vengono coltivati ceppi di antico impianto. Le uve, attentamente selezionate, generano vini particolari di grande complessità e concentrazione. 

Vino: Elegante e armonico va servito a temperature tra i 18 e i 20°

Abbinamenti: primi piatti, carni, funghi e formaggi di media stagionatura ottenuto secondo la tradizione del casato ricercando il connubio della freschezza tipica della barbera con i tannini della freisa

Gabiano Doc

Un grande vino da tutto pasto

Uva: Barbera dal 90 al 95% –  Grignolino e/o Freisa dal 5 al 10%

Colore: dal rosso rubino intenso al rosso granato con l’invecchiamento

Profumo: vinoso e con profumo caratteristico dopo l’invecchiamento

Sapore: asciutto, armonico e di giusto corpo

Gradazione:   12° (Riserva 12,5°)

Terroir: terreni calcarei, di composizione franco-limosa su cui vengono coltivati ceppi di antico impianto. Le uve, attentamente selezionate, generano vini particolari di grande complessità e concentrazione

Vino: Temperatura di servizio 16° – 18°C

Abbinamenti: primi piatti di pasta o risotti dai ragù di carne saporita, avicoli, carni suine e ovine arrosto, formaggi pecorini a pasta semidura